FALSI MITI DELL’ALLENAMENTO FEMMINILE

Condividi con

Falsi miti dell’allenamento femminile

Da anni insieme alle mie colleghe alleniamo in palestra e da anni ci scontriamo con i falsi miti e le false verità, in particolare nei confronti dell’allenamento femminile.

I falsi miti più gettonati sono:

  • non faccio pesi perché ingrosso;
  • correre fa male e fa venire la cellulite;
  • bisogna fare 1000 squat al giorno per avere un sedere tonico;
  • Gli addominali vanno fatti tutti i giorni;
  • Per mandare via la cellulite devo sentire bruciare le gambe;
  • Gli esercizi da uomo non vanno fatti;

E poi tutte le altre leggende che sicuramente avrai sentito da una tua amica oppure che tu stessa avrai detto.

Questo è il primo di una piccola rubrica interamente dedicata alle donne, con la quale vogliamo aiutarle a schiarire i loro dubbi sull’allenamento e trovare qualche soluzione ad un eventuale blocco durante gli allenamenti stessi.

Quindi, partiamo subito con un’analisi di quelli che sono gli errori che vengono fatti maggiormente nelle palestre.

Falso mito dell’allenamento femminile numero 1

Il primo problema solitamente è dell’istruttore che spesso, per non sentire le lamentele delle proprie allieve, predilige allenarle con esercizi complementari e non fondamentali (se non conosci la differenza vai a leggere un mio articolo qui) e quindi ecco cosa vediamo in palestra:

ESERCIZI AL MASCHILE ESERCIZI AL FEMMINILE
Squat Leg Extention
Stacco Leg Curl
Spinte Panca Piana Croci con manubri
Trazioni Rematore ad un braccio
Spinte sopra la testa Alzate Laterali

Il problema è che, così facendo, non spingerai mai il tuo sistema ormonale a produrre testosterone.
Questo ormone è fondamentale per avere una risposta muscolare tale da aumentare la tonicità.

Ferma, non ti impanicare, so a cosa stai pensando: “Il testosterone aumenta solo se faccio pesi e poi divento un uomo” … Fidati non stanno così le cose!

Ti spiego il perché non ti devi preoccupare.

Il sistema ormonale femminile non produce la stessa quantità di ormoni come quello maschile, quindi tranquilla; non diventerai la prossima mister olimpia. Le donne super palestrate che sembrano veri e propri uomini su alcune riviste, non sono diventate così perché hanno fatto qualche esercizio di pesi in palestra. Per diventare così, probabilmente e purtroppo (secondo me sbagliando), hanno fatto la scelta di iniziare a fare uso di Doping.

La giusta dose di pesi, personalizzato su ogni singolo soggetto, porterà ad un forte aumento della tonicità e un piccolo aumento di massa muscolare. Questo ha un altro beneficio molto utile, perché aumenterà di conseguenza anche il vostro metabolismo basale. Se il vostro metabolismo basale aumenta vuol dire che verranno consumate calorie anche quando si è a riposo.

Falso mito dell’allenamento femminile numero 2

Dopo aver visto che il primo problema è legato prevalentemente alle schede di allenamento sbagliate da parte degli istruttori, passiamo al secondo errore che è tipico degli allievi, soprattutto di quelli di sesso femminile.

Le donne infatti solitamente incappano in 3 esagerazioni:

  • Nel momento in cui decidono di allenarsi spesso fanno un’ ATTIVITÀ FISICA ESAGERATA. Infatti, il tempo di allenamento ideale è tra i 40 e i 60 minuti ad un ritmo medio-alto. Questo tempo di allenamento e questa intensità portano ad un’ attivazione ideale degli ormoni della crescita e del testosterone che stimolano: la tonicità muscolare, la riduzione della massa grassa e l’aumento del metabolismo basale. Gli allenamenti che superano i 60 minuti, invece, portano ad un aumento del cortisolo, anche chiamato ormone dello stress, il quale riduce gli effetti benefici e soprattutto aumenta la produzione del grasso addominale.
  • Il tutto accompagnato da un errato regime alimentare. La voglia di dimagrire in breve tempo porta le donne ad un’alimentazione basata sul DIGIUNO. Infatti cercando un dimagrimento rapido sono disposte a ritmi di digiuno micidiali. Questo, però, non è positivo per il proprio organismo. Infatti, quando ci si allena a digiuno si crede che si brucino i grassi in eccesso. Però, la realtà è che questo non succede, a meno che l’organismo non sia già stato abituato con l’allenamento (esempio i maratoneti). Questo perché il corpo umano è programmato per bruciare prima le proteine dei grassi. Seguendo questa strategia, senza una preparazione adeguata, si innesca il Catabolismo Proteico, ovvero il degrado del muscolo che porta a :
    • riduzione della massa e della tonicità muscolare;
    • aumento degli ormoni del cortisolo con aumento del grasso a livello addominale;
    • diminuzione del metabolismo basale.

Quindi, seguire questa strategia è solo controproducente perché porta a un peggioramento del proprio livello di preparazione fisica ed un effetto opposto sul dimagrimento.

  • Ultimo errore che solitamente accade è nell’esecuzione degli esercizi. Infatti la voglia di fare e la “fretta” portano ad una scorretta esecuzione dei movimenti, così, invece di eseguire gli esercizi con un ROM (range of motion) completo, si fanno incompleti o mezzi per ogni ripetizione. Questo porta ad avere la metà degli effetti allenanti che si avrebbero con il movimento completo.

Questo non è per dire che tutte le donne o le ragazze che si allenano in palestra siano delle scansafatiche e stiano svolgendo il lavoro nella maniera errata, ma è solo per spiegarvi come stanno le cose e quali miti e leggende dobbiamo sfatare ogni volta noi trainer.

Il punto di forza dell’allenamento femminile

L’allenamento femminile non è semplicemente un surrogato di quello maschile, anzi è un mondo a parte con le sue caratteristiche e peculiarità da seguire e gestire.

Le donne e gli uomini non hanno lo stesso approccio all’allenamento, e come per tante altre cose, anche in questo ci sono cose che le allieve in palestra riescono a fare e che i maschietti, per quanto possano impegnarsi, non riescono a fare. Per esempio le donne sono:

  • molto più pratiche nei loro allenamenti;
  • hanno un’alta sopportazione alla fatica e si lamentano poco;
  • non hanno problemi a ripetere il gesto;

Quindi una volta che capiscono i reali benefici dell’allenamento sono semplici da allenare, riuscendo ad essere molto più efficienti degli uomini e ad iniziare a vedere prima i risultati.

Questa era la prima uscita della nostra rubrica dedicata all’allenamento femminile.
Se vuoi rimanere aggiornato e diventare parte della Big Family iscriviti alla newsletter oppure seguici sulla nostra pagina Facebook a questo LINK.

Se invece vuoi iniziare fin da subito la tua trasformazione ed allenarti con il corretto metodo al femminile CLICCA QUI e segui tutte le indicazioni per la tua lezione di prova gratuita, in quest’altro LINK invece, troverai tutti i nostri centri fra cui scegliere.

Condividi con

No Responses

Leave a Reply