SEI GINOIDE O ANDROIDE, SEI A MELA O A PERA?

Condividi con

Sei Ginoide o Androide?

Sei Mela o Pera?

In questo articolo, prima di parlare di quelli che sono gli allenamenti migliori per il pubblico femminile, dobbiamo capire quali sono le caratteristiche fisiche classiche del soggetto femminile. 

Quante sono le fisicità base del soggetto femminile?

Partendo dalla conformazione fisica possiamo distinguere 2 fisicità di base:

– GINOIDE, o fisico a Pera, caratterizzato da un accumulo di peso nella parte inferiore del corpo, nello specifico zona anche, fianchi, cosce e parte inferiore dell’addome, proprio sotto l’ombelico. Se guardiamo bene nello specifico, ecco le sue caratteristiche:

    • Soggetto solitamente Brevilineo;
    • elevata attività Estrogenica (soggetto ideale per la procreazione);
    • Grasso presente soprattutto in zona sotto-ombelicale e trocanterica;
    • il diametro a livello della vita è più largo del diametro della larghezza spalle;
    • problematiche linfo venose;
    • alta predisposizione alla cellulite;
    • predisposizione alimentare a latte e latticini;
    • molto importante la forma anatomica-fisiologica del collo del femore che soprattutto in soggetti brevilinei porta ad una alta capacità sui lavori di carico. Attenti perché questi soggetti sono gli unici ad avere una PREDISPOSIZIONE ALL’IPERTROFIA.

– ANDROIDE, o fisico a Mela, caratterizzato da un accumulo di grasso corporeo a livello della cavità addominale. Se guardiamo bene nello specifico, ecco le sue caratteristiche:

    • Soggetto Longilineo – Normolineo;
    • Accumulo adiposo nella zona ombelicale che porta ad una prevalenza dell’addome sul torace;
    • Busto corto ed arti inferiori muscolarmente poco sviluppati;
    • Predisposizione a malattie Dismetaboliche;
    • “amante” del carboidrato ad alto indice glicemico;
    • La morfologia della testa del femore corrisponde ad una grande ampiezza articolare che porta questi soggetti ad essere ideali per la corsa e con una scarsa crescita ipertrofica degli arti.

Quali sono le strategie ideali per poter allenare e rimettere in forma le donne?

– Soggetto GINOIDE, schema operativo in base alle sue caratteristiche:

Vista la possibilità di mettere ipertrofia sull’arto inferiore e la tendenza alla cellulite sono due i lavori importanti da fare:

    1. Lavoro Aerobico (ma in caso di cellulite evitare la corsa, e sostituirla con corsa ad andatura veloce);
    2. Mai superare le 7-8 ripetizioni nell’esecuzione degli esercizi per evitare di lavorare sull’ipertrofia, in caso di lavoro con sovraccarichi comunque prediligere il lavoro a corpo libero o a circuito;
    3. Evitare esercizi con jump o al massimo compiere 4 ripetizioni, in questo caso, eviteremo la produzione di acido lattico (nei prossimi articoli dove parleremo di cellulite scopriremo il perchè);
    4. IDEALE QUINDI LAVORO AEROBICO O A CIRCUITO!
    5. Armonizzare la figura lavorando sulla muscolatura della parte superiore del corpo;
    6. Rinforzo della muscolatura addominale ( non solo il retto dell’addome, ma tutto il corsetto addominale);
    7. Lavoro Down-Top partire con un lavoro sugli arti inferiori per poi finire con esercizi per gli arti superiori in modo da avere un effetto linfodrenante naturale.

– Soggetto ANDROIDE, schema operativo in base alle sue caratteristiche:

Ricordiamo che il soggetto Androide non ha problemi nel creare ipertrofia e che tende a mettere grasso nella zona ombelicale quindi:

    1. Allenamento con esercizi Base fin dalle prime sedute;
    2. Training a circuito sia su arti superiori che inferiori;
    3. Allenamento con ripetizioni vicino a lavori ipertrofici sia per gli arti superiori che inferiori;
    4. Lavoro Down-Top, partendo con un lavoro sugli arti inferiori per poi finire con esercizi per gli arti superiori in modo da avere un effetto linfodrenante naturale.

Conclusioni

Chiaramente quelli che trovi in quest’articolo sono dei consigli di massima che ti potranno fare capire se ti stai allenando al meglio o se il trainer che ti segue non ti ha mai spiegato queste cose, fagli un paio di domande per capire in che mani sei finita!!

Il lavoro ideale è sempre quello personalizzato, ma sicuramente se in compagnia ogni singolo allenamento sarà più divertente ed efficace.

Questa era la seconda uscita della nostra rubrica dedicata all’allenamento femminile.
Se vuoi rimanere aggiornato e diventare parte della Big Family iscriviti alla newsletter oppure seguici sulla nostra pagina Facebook a questo LINK.

Se invece vuoi iniziare fin da subito la tua trasformazione ed allenarti con il corretto metodo al femminile CLICCA QUI e segui tutte le indicazioni per la tua lezione di prova gratuita, in quest’altro LINK invece, troverai tutti i nostri centri fra cui scegliere.

Condividi con

Leave a Reply