QUANDO IL TRAINER NON SA IL TUO NOME NON TI PERSONALIZZA L’ALLENAMENTO

Condividi con

Quando il trainer non sa il tuo nome non ti personalizza l’allenamento

Perché una persona vuole andare in palestra?

Ovvio, penserete voi, per stare in forma o forse per scaricare le tensioni della giornata?

Magari per raggiungere obiettivi specifici legati ad una performance sportiva o tanti altri motivi, diversi per ognuno di noi.

Ma poi penso, cosa porterà una persona a scegliere proprio la tua palestra, il tuo metodo e non un altro?

L’attrezzatura in palestra? O, forse, la gente che c’è in palestra? O il prezzo della palestra?

Certo, tutto questo è importante e influenzerà la scelta, ma una cosa è veramente determinante e che fa la vera differenza: la personalizzazione dell’allenamento!

Personalizzazione, che nel dizionario potete trovare spiegato in:

adattare alle esigenze di una persona o di una categoria di persone, conferendo originalità a un prodotto o a un servizio di norma convenzionale, standardizzato

adattare”: cioè rendere adatto al soggetto che si ha di fronte, renderlo un “vestito” su misura; non vuol dire che deve essere difficile o complesso, tutt’altro deve essere efficace facendo lavorare la persona al massimo delle sue potenzialità portando a miglioramenti.

conferire originalità”: questo vuol dire che per essere originale non può essere usata la solita scheda girata tra tutti i clienti; dare originalità vuol dire creare un programma su misura che dia risultati, che porti a miglioramenti concreti e in poco tempo.

Detto ciò, si capisce che la personalizzazione è un servizio dove al centro di tutto c’è la tua persona e attorno a quella si crea un programma di allenamento per raggiungere i propri obiettivi.

Un trainer cosa deve sapere quando ti personalizza l’allenamento?

In primis, il nome della persona… non vi è mai capitato di essere nella vostra palestra a girovagare tra un attrezzo e l’altro della vostra scheda (che stranamente è uguale identica ad almeno altre 50 persone lì dentro) e magicamente davanti a voi appare il personal trainer?

Le cose che a questo punto possono accadere sono, probabilmente, tre:

  • Opzione 1 →  non si ricorda minimamente il tuo nome e per evitare figuracce evita il tuo sguardo e fa finta di andare via;
  • Opzione 2 → non si ricorda comunque il tuo nome ma, per evitare la figuraccia, ti dà tutti i soprannomi che gli vengono in mente: “bomber”, “grande”, “secco”… e chi più ne ha più ne metta;
  • Opzione 3 → può succedere anche che tu sia una bella ragazza e il tuo nome, magari, viene ricordato soltanto per un obiettivo diverso da quello che dovrebbe essere.

Purtroppo, la maggior parte delle volte, nelle palestre il malcapitato che la frequenta si trova davanti tanti personal trainers che non sanno neanche chi sei!

Per la mia esperienza ho imparato due cose:

  • Il tuo nome rimarrà ben impresso nella memoria dei trainers della sala pesi durante tutto il tuo allenamento di prova! Anzi, forse, saranno quasi fastidiosi da quanto ti staranno addosso. Peccato che però, appena farai il tuo abbonamento, per chissà quanti mesi, pensando ingenuamente “qui stanno molto attenti alle mie esigenze…”, ecco che, magicamente, come un file, viene cancellato il tuo nome e torni ad essere un colui qualsiasi;
  • Il tuo nome rimarrà ben impresso se hai 3 caratteristiche principali: età giovane (tra i 20 e i 30), ottimo lato B, seno che attira l’attenzione; se non si era capito, se sei una ragazza o donna aitante, stai sicura che il tuo nome sarà ben ricordato da tutti!

Se il trainer non sa chi sono come mi personalizza l’allenamento per obiettivi?

Ma tornando a noi, se chi mi deve guidare al raggiungimento di un obiettivo non conosce neanche il mio nome, come posso sperare di arrivarci?

Io ho sempre pensato, e la mia esperienza ne è stata la prova, che per avere risultati futuri in ogni cosa, bisogna prima scavare e conoscere il passato e solo poi programmare e lavorare bene nel presente, dopodiché i frutti si raccolgono nel futuro!

Non ho mai visto nessun agricoltore lanciare semi a caso nel campo e dopo due settimane raccogliere i frutti più grossi mai visti.

Per farti arrivare al top bisogna conoscere le tue esperienze passate, il perché vuoi frequentare la palestra e, nel caso, perché l’hai cambiata.

Però, se tu vai in una palestra, la “tua scheda” con sopra il tuo nome e cognome ci sarà! Allora tu potrai dirmi,  scusa non è personalizzazione quella?

Mi dispiace deluderti, ma la risposta è NO!

Personalizzare non vuol dire conoscere l’obiettivo che uno vuole e stampargli la scheda preimpostata per ipertrofia, dimagrimento, eccetera.

Personalizzare significa conoscere chi si ha davanti! Quindi prendersi del tempo per capire la sua storia. Perché ha deciso di venire da noi? Cosa lo ha spinto a cambiare?

Perché fino adesso non ha raggiunto i suoi obiettivi?

Bisogna capire dove c’è stato l’errore.

Era di chi lo seguiva prima o era perché è il soggetto stesso che non si era impegnato in maniera adeguata?

Che lavoro fa? Anche questa informazione è molto importante, perché anche il lavoro influenza lo stile di vita di una persona. Ricordiamoci che noi lavoriamo e quindi stiamo in determinate posizioni per almeno  il 70% della giornata!

Il trainer TRIFIT sa chi sei e personalizza l’allenamento!

Il metodo TRIFIT si basa sulla personalizzazione, ogni persona che entra in uno dei nostri centri è importante tanto quanto gli altri!

Personalizzazione è anche saper toccare i tasti giusti nelle persone, saperle stimolare a dare sempre il 100%!

In questo campo, tutto sta negli stimoli che uno ha nel volersi mettere in gioco e cambiare.

Se ogni volta che entri in palestra venissi salutato per nome, non ti sentiresti meglio? E se il trainer non ti salutasse con il muso ma con un sorriso, non sarebbe ancora meglio??

Ti dico anche questo, e ti assicuro che non è uno scherzo, ma se il tuo trainer fosse disponibile anche a parlare con te sulla tua giornata lavorativa per aiutarti, anche a sfogarti, e proprio su quello poi si decidesse assieme un allenamento ideale legato anche a questo? Forse non è personalizzazione?

Oppure se ci fosse continuo dialogo e possibilità di feedback su cosa ti era piaciuto o meno dell’allenamento per poter migliorare passo passo il tuo percorso? Ogni allenamento diverso è costruito su di te!

Nei nostri centri per prima cosa vogliamo conoscerti, quindi avere un primo momento per parlare e sentire tutte le tue esigenze. Da quello si deciderà il programma più idoneo per te.

E ti verrà data la tua scheda? Assolutamente no!

Noi siamo contro il consumo e lo spreco della carta! Niente schede o gente che gira per la palestra a leggere (per quello ci sono le biblioteche!).

Avrai sempre almeno un trainer pronto a seguirti e a spiegarti il lavoro del giorno!

Hai capito bene, il lavoro del giorno. Perché ogni allenamento sarà una sorpresa e diverso ogni volta!

Ovviamente, tutto quello che ti sarà proposto verrà poi adattato e modificato a seconda di quelle che sono le tue esigenze e i tuoi bisogni.

Sei sicuro di voler continuare ad essere un senza nome di un trainer qualunque?

Non sei stanco di avere un trainer completamente assente e che si dimentica di te e dei tuoi allenamenti?

Se vuoi davvero cambiare e hai capito cosa intendiamo noi per personalizzazione all’interno di un gruppo d’allenamento TRIFIT, ti manca solo una cosa, provarlo! CLICCA QUI per scaricare il tuo buono di prova gratuito!

Se vuoi scoprire di più su di noi puoi andare a questo LINK.

Non dimenticare che ci trovi anche su YouTube e Facebook

ORA LA SCELTA STA A TE, NOI TI ASPETTIAMO!

 

Condividi con

Leave a Reply