Six Pack, per avere anche tu degli addominali da urlo

Condividi con

Six pack, addominali per tutti

Spesso, si inizia a venire in palestra per un motivo scatenante: “ho la pancia!”

I tanto desiderati “scacchi” addominali non si vedono più neanche per errore, ecco che qui scatta qualcosa nella persona media che gli fa venire la voglia di cominciare ad  allenarsi.

Ma per allenare davvero gli addominali cosa bisogna fare?

Ma questi addominali cosa sono? Sono davvero divisi come si dice in “bassi” e “alti”?

Per rispondere a questa domanda bisogna capire cosa si intende per addominali o meglio ancora “torchio addominale”:

  1. Il retto addominale è il più famoso! Sono, per intenderci, i tanto ricercati 6 rettangolini da mettere in mostra durante la stagione estiva. Compone la parte anteriore della muscolatura addominale e parte dello sterno fino ad arrivare al pube;
  2. L’obliquo esterno fa parte della muscolatura laterale del nostro addome. Essi si sviluppano dall’alto verso basso, più precisamente inizia dalle ultime 8 coste e termina sulla cresta iliaca, sul pube, sul processo xifoideo e sulla linea alba;
  3. L’obliquo interno è sempre uno dei muscoli laterali dell’addome e si sviluppa dal basso verso l’alto; l’inizio è dal legamento inguinale e dalla spina iliaca anteriore, mentre l’inserzione è sulle ultime coste ( 10° – 12°) e nella parte più alta della linea alba;
  4. Il trasverso, è un vero e proprio corsetto muscolare; inizia dalle ultime 6 coste (7° – 12°) e termina sulla linea alba dove si incontra con le inserzioni dei due muscoli obliqui

Oltre a questi quattro muscoli, che sono nella zona anteriore e laterale, troviamo posteriormente il Quadrato dei lombi, il muscolo Iliaco e lo Psoas.

Che funzione hanno tutti questi muscoli?

Prima e fondamentale è la funzione di contenimento dei visceri, perché è grazie ad un buon corsetto addominale che i nostri organi rimangono contenuti e fermi nella cavità addominale.

Il primo movimento che permettono di fare è la respirazione! Hai proprio capito bene, perchè è grazie a loro che, più precisamente, riusciamo a respirare in maniera forzata abbassando le coste.

Il retto addominale garantisce il movimento di flessione del torace sul bacino e viceversa.

Parlando dei due muscoli obliqui, esterno e interno, invece questi permettono il movimento di torsione e flessione del busto.

Qual è la differenziazione addominali “alti” e “bassi”?

Ragioniamo assieme: se abbiamo detto che il retto addominale è un unico muscolo centrale che occupa tutta la zona addominale, com’è possibile far lavorare gli addominali “bassi” o “alti” in maniera differenziata? Ma allora perché sono sempre stati nominati così i crunch per addominali “alti” e crunch inversi per “addominali bassi”?

Molto semplice, la differenza sta solo da quale zona del tuo corpo si muove per attivare il retto addominale:

  • crunch, è il torace che si muoverà verso il bacino;
  • crunch inversi, è il bacino che si muoverà verso il torace.

Quindi, detto che quando si parla di crunch si parla di allenare un unico muscolo, basta fare solo questo?

Se il nostro torchio addominale ha altre funzioni oltre alla semplice flessione, perché devo allenarlo solo così?

Anche perché vanno benissimo i sei “cubetti” famosi dell’addome, ma le cosiddette “maniglie dell’amore” non le vogliamo lavorare? Non vogliamo avere un fianco snello e modellato?

Ecco che qui intervengono i nostri cari muscoli obliqui che, come spiegato prima, permettono tutti i movimenti di flessione e torsione del busto. Per questo è fondamentale fare lavori che comprendano anche questi movimenti.

Ovviamente, il lavoro di addominali non è da fare come sempre da steso supino a terra, proprio perché l’insieme del torchio addominale permette anche di sostenere la nostra spina dorsale. Ma è importante imparare a gestire la fascia addominale anche da in piedi o in posizioni più instabili.

Molte volte il dolore lombare che fa soffrire molta gente che lavora spesso (troppo) da seduta, è dovuta alla mancata capacità di tenere attivo l’addome anche in posizioni di riposo.

Ecco allora che diventa fondamentale allenare il tuo corpo ad aumentare il tono di tutta la zona addominale sia per un motivo estetico ma soprattutto per un benessere personale e per permettere al nostro corpo di funzionare al meglio.

Per saperne di più…

Ci puoi trovare alla nostra pagina Facebook, al nostro canale YouTube oppure puoi semplicemente andare sul nostro SitoWeb per scoprire tutto su TRIFIT e rimanere sempre aggiornato.

Noi come sempre ti aspettiamo in palestra!

Ci trovi in una delle nostre Second Home TRIFIT che trovi CLICCANDO QUI.

Non dimenticare di mettere like alla nostra pagina Facebook e di iscriverti al nostro canale YouTube per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità che abbiamo preparato per questo inverno.

Condividi con

Leave a Reply